Giovedì 3 Settembre 2015 - Anno XIII
Aquitania: paesi baschi francesi

Aquitania: paesi baschi francesi

Un tempo era amata dai reali di mezzo mondo, che frequentavano le sue lunghe spiagge e i lussuosi alberghi in stile “Belle Epoque”. Oggi sono i parigini ad acquistarne le ville sull’Atlantico, destinate ai lunghi soggiorni estivi.
Perché quando si parla di località balneari, la Francia del sud non è solo l’elegante Costa Azzurra o la raffinata Provenza: ci sono anche i genuini, selvaggi Paesi Baschi francesi, una manciata di storiche province nell’angolo sud-occidentale – siamo in Aquitania – strette fra le onde dell’oceano e le vette dei Pirenei.
Lungo la costa si alternano il centro storico di Bayonne, il porticciolo di Saint-Jean-De-Luz, i caffè alla moda, la “grande plage” dell’esclusiva Biarritz e le lunghe spiagge di Anglet, dove nel 1957 per la prima volta fu introdotto il surf in Europa: a lanciarlo fra i giovani locali era stato lo sceneggiatore Peter Viertel, che durante le riprese del film “The sun also rises” (Il sole sorge ancora) tratto dal romanzo di Hemingway, si era fatto spedire dalla California le sue tavole da surf. Non va dimenticato che qui siamo nei Paesi Baschi, e l’entroterra – patria di formaggiai e vinaioli d’eccezione – è altrettanto affascinante.
Con la sua lingua misteriosa, i suoi cottage ricoperti di peperoncino rosso, le antiche vie di pellegrinaggio, l’onnipresente gioco della “pelota”.
E uno slogan che pare funzioni: “questo – ripetono negli uffici del turismo – è l’unico luogo al mondo dove si può sciare al mattino e cavalcare le onde dell’oceano al tramonto”.

Alessandro Gandolfi

Alessandro Gandolfi
Alessandro Gandolfi

Un venditore di granite durante il mercato del sabato.

Alessandro Gandolfi

Il ponte di Sain-Jean-Pied-de-Port, ultima tappa prima di Roncisvalle sulla via per Santiago de Compostela. Il villaggio è una delle soste più suggestive per i pellegrini che entrano in paese dall’antica Porte de Saint-Jacques.
Il ponte di Sain-Jean-Pied-de-Port, ultima tappa prima di Roncisvalle sulla via per Santiago de Compostela. Il villaggio è una delle soste più suggestive per i pellegrini che entrano in paese dall’antica Porte de Saint-Jacques.

Alessandro Gandolfi

Comments are closed.